A mente fredda

logo-quadrato-1024x775Sono passate circa 24 ore dal momento in cui tutto è cambiato. Dal momento in cui la rassegnazione per un risultato che sembrava scritto ha lasciato il posto alla gioia più pura. Sono passate circa 24 ora da quando la FIBS ha voltato pagina ed il popolo del baseball ha deciso di provare una nuova strada per fermare il tracollo dei nostri sport. Ed è il momento di ragionare a mente fredda su quello che è successo ieri a Salsomaggiore.

La vittoria di Andrea Marcon, leader del movimento ChangeUp 2016, non è una semplice vittoria in una tornata elettorale. Dopo 15 anni di gestione Fraccari si doveva decidere finalmente tra il rinnovamento della continuità, con il vice presidente Fochi, ed il cambiamento più o meno ‘folle’ (e sto citando uno dei due candidati alternativi) rappresentato da Marcon e Antolini. Continua a leggere

Share

Euro 2016: le pagelle di Italia-Olanda

Immagine tratta dal sito Ceb

Immagine tratta dal sito Ceb

Una grandissima Italia lotta, combatte e mette anche all’angolo i campioni d’Europa in carica. Ma alla fine dei salmi i problemi di scarsa profondità del monte di lancio tornano a punirci quando finisce la partita di un monumentale Da Silva ed i padroni di casa, sotto 1-3 a metà dell’ottavo, recuperano fino a portare il match agli extra inning. Per più di un’ora si sogna il clamoroso trionfo e si fanno i calcoli sul ‘team quality balance’, il cervellotico sistema per dirimere gli arrivi perimerito: l’Italia deve vincere di 3 punti per effettuare l’incredibile sorpasso proprio sugli orange che fallirebbero così l’ingresso in finale. L’Italia ci prova ed anche nel decimo inning si riporta in vantaggio, sul 5-3 (non ci sarebbe bastato), prima di subire la definitiva rimonta olandese. Finisce 6-5 per i padroni di casa, che sono già certi di giocare la finale. Per l’Italia adesso serve la vittoria contro la Rep. Ceca e poi mettersi a tifare Germania. Se i teutonici dovvessero battere la Spagna, infatti, gli azzurri chiuderebbero la seconda fase al secondo posto. Ed ora le pagelle di Quarta Base. Continua a leggere

Share

Euro 2016: le pagelle di Italia-Germania

Immagine tratta dal sito Ceb

Immagine tratta dal sito Ceb

Si apre con un rotondo successo sulla Germania la seconda fase dell’europeo per l’Italia. Gli azzurri guidati da Marco Mazzieri giocano una buona partita contro la squadra teutonica e sfruttano a dovere i tanti errori commessi in difesa dagli avversari. Mai in difficoltà, l’Italia rimane sempre in vantaggio per poi dilagare nel nono inning e chiudere con il punteggio di 12-0. Ecco le pagelle di Quarta Base.

 

Position players

Poma 7: Bene in attacco e bene in difesa. Il leadoff azzurro chiude con 2/4 nel box con 2 rbi e 2 basi ball conquistate. Due sono anche le eliminazioni completate all’esterno sinistro

Liddi 6.5: Due valide in 4 turni per Liddi, che in fase difensiva completa anche 3 eliminazioni. Stonano però i 2 strikeout subiti contro lanciatori certo non irresistibili

Nosti 6: Entra come pinch hitter a basi piene,prende una base ball e spinge il punto a casa.

Mazzanti 6.5: Come per Liddi, ci si potrebbe aspettare qualcosa di più ma la sua prestazione è pienamente sufficiente: 2 su 5 in battuta, 2 rbi e 2 assistenze difensive

Sambucci 5: Gioca bene in difesa il prima base azzurro, ma lo 0 su 6 in attacco gli vale l’insufficienza

Ramos 6: Batte 2 valide in 5 turni, segna 2 volte ma subisce anche 2 k pesanti

Vaglio 8.5: Perfetto in attacco con 3 valide in altrettanti turni (2 doppi) e 2 rbi, se la cava egregiamente anche in difesa con 4 eliminazioni ed una assistenza

Epifano 6: Lo salva la difesa (2 eliminazioni e 4 assistenze) in una partita finita con 0 su 6 in attacco

Sabbatani 6: Non gioca tutta la partita ma mostra ancora buone capacità dietro al piatto. In battuta conquista una base ball in due apparizioni

Reginato 7: Bene in attacco, anche se entra con la partita praticamente già decisa. Chiude con 2 valide in 3 turni

Desimoni 6: Una sola valida in 5 turni, segna 2 volte e completa 3 eliminazioni all’esterno centro. Non è decisivo ma per questa volta va bene anche così

 

Lanciatori

Oberto 9: Complete game shutout per Junior Oberto che con 113 lanci regala un pomeriggio di inatteso riposo a compagni del bullpen facendo registrare 4 strikeout e subendo solo 4 valide

Share

Euro 2016: Le pagelle di Italia-Croazia

Immagine tratta dal sito Ceb

Immagine tratta dal sito Ceb

Punto e a capo. L’Italia riprende il cammino dopo la pesante sconfitta subita ieri con la Spagna che è costata il primo posto nel girone (e rende anche molto ardua la scalata alla finale) e batte la Croazia nell’ultima, inutile, partita del girone. Inutile perché non cambia la sostanza in vista del passaggio del turno, con l’Italia che chiude seconda e partirà nella seconda fase in cui affronterà Germania, Olanda e Repubblica Ceca nell’ordine, con una vittoria ed una sconfitta. Vincere o perdere oggi non avrebbe modificato nessuno di questi parametri, ma si spera che sia servito per buttarsi alle spalle quel terribile nono inning e per ritrovare buone sensazioni. Ecco quindi le pagelle del successo odierno per 22-4. Continua a leggere

Share

Euro 2016: le pagelle di Italia-Spagna

Immagine tratta dal sito Ceb

Immagine tratta dal sito Ceb

Al primo vero scoglio di questo Europeo la nazionale azzurra è incappata nella sconfitta contro la Spagna, uscita vincente nel doppio scontro con l’Italia anche alla recente Italian Baseball Week, perdendo di fatto il primo posto del girone ai danni della formazione iberica, che si è imposta in rimonta col punteggio di 8-3 grazie a due fuoricampo di Angulo e Ochoa. Queste le pagelle di Quarta Base Blog.

Position Players

Sebastiano Poma 5.5: Per la prima volta la prestazione del leadoff azzurro non è completamente sufficiente. Durante il “momento d’oro” della partita sale in base due volte e segna una, ma non riesce a imporsi quando la Spagna si fa aggressiva

Alex Liddi 5: Il sanremese chiude a secco di valide la sua giornata con solo una base su ball guadagnata ed un punto segnato. Grida vendetta quel doppio gioco battuto nel quarto inning, quando l’Italia avrebbe potuto allungare

Giuseppe Mazzanti 5.5: Un suo singolo, nella terza ripresa, vale un RBI che porta a casa Poma con la gentile concessione dell’esterno sinistro spagnolo. Impegnato e sempre pronto in difesa il giocatore di Nettuno non raggiunge la piena sufficienza per colpa di due strikeouts subiti

Alex Sambucci 5.5: Parecchio sottotono la prova cleanup hitter che termina senza alcuna valida sul tabellino ma con solamente una walk. Mezzo voto in più per il doppio gioco iniziato e concluso che toglie le castagne dal fuoco nel terzo, quando la Spagna si era fatta pericolosa

Jairo Ramos 6.5: Dopo un giorno di riposo il battitore designato azzurro riesce finalmente a mettere la sua impronta sul torneo, anche se nella sconfitta. Chiude con 2-4 con un punto battuto a casa, peccato che gli altri due turni terminino con un K, ma forse è riuscito a ingranare.

Alessandro Vaglio 6.5: La solita solida prestazione del viterbese, sia in attacco (1-3, BB) che in difesa (un popout e tre assistenze). Per riprendersi dopo questa sconfitta occorre un faro come il giocatore della Fortitudo

Erik Epifano 7: Una delle note più liete del pomeriggio olandese. E’ uno dei pochi con più di una valida e l’unico a battere un’extra-base hit (doppio) in una grande partita da ambo i lati leggermente rovinata solo da uno strikeout nel box

Marco Sabbatani 5.5: Il voto è una media tra il 4– per la fase offensiva (0-3 ed un bruttissimo colto rubando) e l’8 pieno per la difesa dietro al piatto dove dà fiducia ai lanciatori ed apre il maledetto nono inning con una stupenda assistenza.

Nicholas Nosti 6: Mazzieri lo butta nella mischia per Sabbatani nella nona ripresa, a partita ormai compromessa, e lui colpisce un singolo che accende delle minime speranze azzurre. Sarebbe dovuto essere un s.v., ma la sua valida nel momento più amaro è comunque da premiare

Stefano Desimoni 7.5: Insieme ad Epifano il migliore per distacco della partita per gli azzurri. Nel box lotta a lungo ed esce sempre vincitore (2-2, HBP), mentre in difesa ha il pieno controllo dell’outfield e si fa trovare sempre prontissimo

Mattia Reginato s.v.: Discorso simile a quello fatto per Nosti: quando entra ormai c’è poco da fare ed anche lui alimenta le fievoli speranze italiane, ma in questo caso con una base su ball.

Lanciatori

Jose Escalona 5.5: Con il pitcher di Rimini sul monte l’attacco gira e lui concede solamente una valida: il fuoricampo a Ochoa. L’inizio è promettente, ma dal terzo comincia un crollo condito da tre basi su ball e due colpiti. Non è una bocciatura, ma due buone riprese non possono valere la sufficienza.

Tiago Da Silva 6.5: L’italo-brasiliano, chiamato sul monte quasi a sorpresa, si dimostra il pitcher con il miglior arsenale della nazionale. Nei suoi tre inning concede solo due valide ed un punto, aggiungendo anche tre strikeouts al tabellino, ma quelle quattro flyballs a dispetto di una sola rimbalzante un po’ mettono paura.

Carlos Teran s.v.: Appena 0.2 IP con una base su ball ed uno strikeout. Sarebbe un sei politico, ma nel mondo del baseball tre battitori affrontati in questo modo vogliono dire troppo poco.

Fraylin Florian 5.5: Il mancino di San Marino è sicuramente il più sfortunato di giornata: la sua buona prestazione da middle reliever viene rovinata dal leadoff single di Martinez nel nono inning che diventerà poi il punto vincente e condannerà Florian ad un’immeritata L

Filippo Crepaldi 3: Il giovane rilievo di Bologna prima di mettere il primo ed un unico out concede tre basi su ball (una intenzionale) e si porta tre punti sul groppone. Gravemente insufficiente, ma avrà modo di rifarsi.

Nick Pugliese 4.5: L’home run da tre punti di Angulo che pone il sigillo sull’incontro arriva contro di lui, ma con la complicità dei corridori precedentemente lasciati da Crepaldi. Prima di questo giro di mazza era riuscito ad arrivare ad un solo out dal chiudere la ripresa sul recuperabilissimo 5-3 Spagna

Nicolò Gatti

 

Share

Euro 2016: le pagelle di Italia-Belgio

Immagine tratta dal sito Ceb

Immagine tratta dal sito Ceb

Terza partita e terza vittoria per gli azzurri di Marco Mazzieri all’europeo di Hoofddorp. Dopo l’imprevista fatica supplementare dovuta spendere per superare la Francia, gli azzurri ritrovano fiducia contro un avversario, il Belgio, decisamente meno probante rispetto ai transalpini. L’Italia parte bene, segna subito, non subisce mai gli avversari e mai trema di fronte agli attacchi ospiti, per poi dilagare nel quinto inning (nel quale gli azzurri segnano 8 punti) e conquistare la vittoria per manifesta superiorità al quinto inning. Il miglior viatico in vista della super sfida per la testa del girone contro la Spagna, domani alle 15. Ecco quindi le pagelle di Quarta Base per questo terzo incontro del campionato europeo.

Position Players
Sebastiano Poma 6.5: Prosegue l’eccellente europeo del leadoff italiano. Anche oggi per Poma una solida prestazione in attacco, con una valida ed una base ball conquistata. Non impegnato in difesa, continua a svolgere il proprio compito creando occasioni offensive per la squadra.

Alex Liddi 7.5: Schierato come DH per dare una giornata di riposo ad un Jairo Ramos in crisi, il sanremese non delude chiudendo con 2 valide, 2 RBI ed una base rubata.

Giuseppe Mazzanti 6: Lo 0/2 in battuta, contro il Belgio, non è il migliore dei segnali. Anche la media complessiva di .200 non è esaltante. Ma il nostro terza base continua a lavorare bene nel box, conquistandosi una base ball, e soprattutto si fa trovare sempre attento e preciso in difesa, completando 4 assistenze senza errori.

Mattia Mercuri sv: Entra come pinch hitter su Mazzanti, viene colpito e segna un punto, ma niente più.

Alex Sambucci 6.5: Una sola valida in 3 turni per il prima base italiano, che non sta ancora mostrando, contro avversari decisamente meno forti, un eccezionale livello di forma in fase offensiva. Riesce comunque a spingere a casa 2 segnature e si fa sempre trovare pronto in difesa. Servirà un salto di qualità nella seconda fase del torneo.

Mattia Reginato 8: Prende il posto di Liddi a destra e non fa rimpiangere la mazza del sanremese. 2 valide in 3 turni, 2 punti segnati, una base ball conquistata. E’ l’unico a battere una valida da extrabase (un doppio) e per questo si prende la palma del migliore.

Alessandro Vaglio 7.5: Se il migliore è Reginato, Vaglio lo segue ad un’incollatura. Il nostro seconda base gioca molto bene in questo avvio di europeo e sarà una pedina decisiva e fondamentale, con questa condizione, per provare a tornare ancora una volta in finale.

Erik Epifano 6.5: Non batte valido, ma spinge comunque 2 punti a casa. Speriamo che torni anche a far funzionare la propria mazza domani, quando ci si giocherà tanto anche in chiave vittoria finale.

Marco Sabbatani 7: Eccellente prestazione del nostro ricevitore, che chiude la serata sul diamante olandese con altre 2 valide in 4 turni, 2 punti segnati ed altrettanti spinti a casa. La parte bassa del lineup continua a rivelarsi l’arma in più dell’Italia.

Stefano Desimoni 7.5: L’unico a battere con media 1.000 in giornata. Tre valide in altrettanti turni di battuta, 3 rbi, 2 punti segnati. Mai impegnato in difesa.

Lanciatori

Carlos Richetti 6: Come i suoi strikeout in 5 inning. Bene ma non benissimo il pitcher azzurro che fa riposare il bullpen rimanendo sul monte per tutta la partita. Subisce solo 4 valide, ma 3 di queste sono valide da extrabase. Pochi contatti, ma molto solidi. Potrebbe essere un problema contro lineup più preparati.

Share