22
Sab, Set

METS FAN CLUB: Una vecchia banda può bastare o è il momento di cogliere l’attimo?

2017
Typography
Fino ad oggi Mets e Nationals non hanno sostanzialmente spostato in avanti i rispettivi monti ingaggi alla scorsa stagione anche. I Phillies hanno firmato il free agent 1B Carlos Santana ma per il resto han fatto ben poco per migliorarsi significativamente. Lo stesso si può dire dei Braves che hanno aggiunto LHP Scott Kazmir, RHP Brandon McCarthy e INF Charlie Culberson scambiando Matt Kemp con i Dodgers. Nel frattempo i Marlins hanno decimato la loro squadra (e aiutato le altre quattro squadre della division), scambiando Giancarlo Stanton, Christian Yelich, Marcell Ozuna e Dee Gordon, tutti fuori dalla NL East. I Mets lo scorso anno hanno chiuso 7-12 contro i Marlins. Non c'è un pensiero logico che impedisca alla rotazione e al bullpen di Mickey Callaway di vincere più partite contro i Marlins nel 2018. In altre parole, non facendo altro che guardare Derek Jeter smobilitare i migliori outfield della National League, i Mets dovrebbero migliorare il loro record del 2017 di almeno 5/6 partite nella prossima stagione. Questa è una grande notizia ma rischia di non contare davvero.
 
C’è la paura che i Mets stiano perdendo un'enorme opportunità di fare il grande passo in avanti: Anthony Swarzak, Adrian Gonzalez, Jerry Blevins, Asdrubal Cabrera, Jay Bruce, Jose Reyes non bastano. Vale la pena notare che Swarzak ha essenzialmente sostituito Addison Reed, che è stato un rilievo d'élite durante le sue tre stagioni con i Mets; Gonzalez è un nome e oggi non sappiamo se sia molto di più o se abbia già spremuto il suo massimo; Bruce, Reyes, Cabrera e Blevins erano tutti nel team lo scorso aprile e con le opzioni in calo e lo Spring che si avvicina, non mi sorprenderebbe se anche il 2B di partenza dello scorso anno Neil Walker, venisse nuovamente firmato. La strategia del nostro GM Sandy Alderson è semplicemente rimettere insieme la vecchia band? Oppure questa è l'unica opzione a causa dei costi e della mancanza di creatività nel mercato? Al momento non conosciamo la risposta. "Gli infortuni e le decisioni dei vari coaching ci hanno penalizzato più di ogni altra cosa nelle ultime due stagioni, quindi abbiamo deciso di rimettere insieme la squadra e dare loro un'altra possibilità per vincere insieme ma con un supporto significativamente migliore, come un reparto medico rinnovato, un nuovo manager, uno staff tecnico e un approccio totalmente diverso di analisi dati ". Questo è un approccio corretto a mio avviso. Possiamo pensare che sia un errore e che noi non avremmo gestito l'inverno così ma è giusto e potrebbe avere il potenziale per funzionare, soprattutto con la mancanza di vera azione sul mercato che ha riguardato l’intera NL East. È sacrosanto pensare che gli infortuni e gli interventi chirurgici abbiano fatto deragliare le stagioni 2016 ma in special modo 2017 più che il talento. Quindi, di nuovo, se Alderson vuole affermare che crede che questi stessi 24/25 ragazzi possano ribaltare 20 sconfitte con 20 vittorie nel 2018 semplicemente essendo sani e allenati in maniera diversa e migliorativa, va bene così, io sto con Sandy.
 
Detto questo J.D. Martinez è migliore di Bruce, Eric Hosmer è migliore di Adrian Gonzalez, Mike Moustakas è migliore di Asdrubal Cabrera, Jonathan LuCroy forse è più adatto allo staff di Callaway che Travis d'Arnaud, Lance Lynn e/o Alex Cobb hanno più probabilità di fare 30 partenze di Steven Matz e/o Zack Wheeler, Wade Davis, Addison Reed e Greg Holland avranno forse più impatto di Swarzak. Non sto dicendo che Alderson avrebbe dovuto acquisire tutti quei giocatori perché non è realistico per nessuna squadra, per non parlare dei nostri Mets. Però almeno uno di quei ragazzi si poteva forse acquistare. Sapendo quanto sia competitivo, intelligente e quanta conoscenza abbia del baseball, per me è difficile credere che Alderson sia davvero a suo agio nel fare zero miglioramenti ad suo roster che ha concluso la scorsa stagione con 70 vittorie. Aldilà della vera causa che l’ha determinato. Se è veramente a suo agio e sicuro di riacquistare la squadra del 2017 con risultati totalmente opposti, abbiamo oggi tutti noi delle domande. Come è arrivato a questa conclusione? È quello che ho scritto sopra? Crede che questi ragazzi siano giocatori da World Series? So che è successo nel 2015 quindi forse Sandy ha ragione e lo possono essere di nuovo? Se è così vuol dire che l’annus horribilis 2017 è tutto causa infortuni? Però se il talento era in realtà molto buono perché i Mets lo hanno abbandonato in estate? La risposta facile è taglio dei salari e recupero della spesa fatta in una stagione ormai persa. In effetti quasi tutti i team stanno tagliando o hanno dimezzato. Alcuni hanno ridotto le buste paga e si sono migliorati, motivo per cui non credo che i soldi siano l'unica ragione per la mancanza di un movimento importante per il roster. Il denaro aiuta naturalmente, ma per tutto l'inverno abbiamo visto i team cogliere opportunità per fare trade creative che hanno migliorato il loro roster e in alcuni casi anche tagliando i salari. Se, come me, Alderson è segretamente deluso dall'inverno della squadra durante il quale si è semplicemente tornati al talento che si conosceva, che cosa manca? I soldi? La creatività? Qualcos'altro?
 
Il punto è che i Mets hanno una reale opportunità di sfruttare quella che sarà la division più debole della MLB, il che è motivo per cui dovrebbero spingere sul gas quest'inverno per una corsa alla postseason. Se aggiungono più velocità e atletismo firmando Eduardo Nunez o con una trade per Josh Harrison, allora anche la firma di Jose Reyes come infielder di utilità va bene. Se Reyes finirà per essere come 2B titolare, i Mets potrebbero avere il diamante più vecchio e sfidato nelle major con Asdrubal Cabrera in 3B e Adrian Gonzalez in 1B. Amed Rosario non potrebbe coprire così tanto campo. Qualunque cosa verrà fatta per l’infielder, continuo a pensare che sia fondamentale che i Mets aggiungano un lanciatore di partenza esperto. Contare su Matt Harvey, Zack Wheeler e Steven Matz e sperare che rimangano tutti sani ed efficaci potrebbe essere davvero una scommessa selvaggia ed è per questo che avrebbero bisogno di firmare qualcuno come Lance Lynn, tanto per fare un nome. Jeff Wilpon ha detto l'altro giorno che il libro paga non è scolpito nella pietra, che può salire se Sandy Alderson porta ai proprietari un'idea che ha un senso in termini di valore e prestazioni previste.
 
Sorprendentemente nessuno dei migliori lanciatori free-agent ha ancora firmato, da Yu Darvish a Jake Arrieta da Alex Cobb a Lance Lynn appunto. Ma mentre i GM cercano di aspettare i giocatori e sperano che i prezzi scendano, vale la pena notare che Lorenzo Cain ha firmato con i Brewers per 5 anni a $80 milioni complessivi, non proprio un affare per un CF che compie 32 anni ad aprile. Quindi, dopo tutta l'attesa, forse i prezzi non scenderanno così tanto, almeno per i migliori free agent. Per quanto riguarda le prestazioni previste, Lynn stabilizzerebbe la rotazione, con la coerenza e la durabilità che si potrebbero inserire bene dietro Jacob deGrom e Noah Syndergaard. Dopo aver saltato la stagione 2016 a causa della Tommy John, Lynn è tornato a fare 33 partenze nel '17. Del resto non ha mai fatto meno di 30 partenze in nessuna delle sue 5 stagioni complete e ha collezionato una media ERA di 2,74, 3,03 e 3,43 nelle ultime 3 stagioni. L'aggiunta di Lynn darebbe anche ai Mets maggiore flessibilità nell'usare Robert Gsellman, Seth Lugo o persino Harvey e Wheeler da rilievi lunghi. Anche a $13-14 milioni all'anno per 3 anni, Lynn fornirebbe la profondità di cui i Mets hanno bisogno. Senza prospetti significativi vicini all’esordio nelle major, i Mets prima o poi dovranno pagare tanto un pitcher quindi perché non quest'anno quando la division offre un'opportunità d'oro? Come abbiamo detto non sono solo i Marlins. Ne i Phillies ne tantomeno i Braves sono pronti per competere potrebbero esserlo nel 2019. Nel frattempo, i Cubs, i Brewers e i Cardinals si batteranno all’ultimo sangue nella NL Central e la NL West potrebbe tornare ad essere la division più difficile nel baseball, con il ritorno dei Gints (se Evan Longoria e Andrew McCutchen contribuiranno a renderli di nuovo competitivi) e con Rockies e D’Backs molto molto pericolosi.
 
C'è ancora tempo per cogliere l'attimo in questo lento inverno. Quando Wilpon ha spiegato questa settimana che la vittoria non coincide spesso col libro paga aveva ragione. Il problema è che quando hai pochi giovani giocatori preziosi, sia in MLB coi salari pre-arbitrato, sia nel Farm System, l'unico modo per riempire e migliorare il roster è quello di spendere. E se hai bisogno di prove sul fatto che i Mets oggi sono privi di giocatori importanti dai un’occhiata alla lista dei migliori 100 prospetti fatta da Baseball America, Keith Law di ESPN o MLB Pipeline: i Mets hanno piazzato un giocatore nella top 100 per Baseball America (Andres Gimenez al numero 94), David Peterson al numero 58 nella lista di Law e nessuno per MLB Pipeline.
 
Fonte foto copertina: nydailynews.com