22
Sab, Set

Hosmer conteso tra Royals e Padres?

2017
Typography

Nuovi scenari nella vicenda Eric Hosmer. Il prima base più desiderato del mercato free agent non approderà a Boston, dopo che i Red Sox hanno acquistato Mitch Moreland con un contratto biennale da 13 milioni di dollari in due anni. Nella corsa per il campione del mondo 2015 rimangono due piste calde, quella dei San Diego Padres, franchigia che potrebbe dare una scossa al processo di rebuilding, oppure quella del ritorno ai Kansas City Royals, squadra nella quale Hosmer ha militato per sette anni e con la quale ha vinto appunto la World Series del 2015.

Dal primo giorno di mercato i San Diego Padres sono stati indicati tra le più interessate ad aggiudicarsi le prestazioni di “Hoz”. Tuttavia la franchigia californiana ha già Wil Myers a coprire il sacchetto di prima base e con un’estensione di contratto da sei anni per 83 milioni di dollari rappresenta la colonna portante dei Friars negli anni venturi. Nel caso dell’arrivo di Hosmer, non è da escludere che Myers si sposti nell’esterno, insieme a Manuel Margot e Hunter Renfroe, consentendo così al 28enne di occupare il ruolo che lo ha reso un All-Star per ben quattro volte. Tuttavia c’è molto scetticismo riguardo il possibile spostamento di Myers nell’esterno, zona del campo in cui ha debuttato con i Rays, ma nella quale ha fatto spesso fatica ad inizio carriera. Il giocatore ha affermato, in un’intervista recente, che per vincere è disposto anche ad un nuovo spostamento.

Il cliente di Scott Boras è molto desiderato ed il suo contratto potrebbe valere anche tra i 130 e i 150 milioni di dollari per un periodo tra i sei e i sette anni. La spesa è affrontabile dai Padres, come lo è anche per i Royals, la sua ex franchigia, nonostante siano due franchigie con risorse economiche limitate (small market teams”). La franchigia sta attraversando un momento interlocutorio. Il nucleo dei vincitori della World Series 2015 è ridotto all’osso (Danny Duffy, Salvador Perez ed Alex Gordon) ma con un contratto lungo sei anni i Royals pensano di poter usufruire comunque di un Hosmer 33enne o 34enne che possa aiutare la squadra a giocarsi l’accesso alla postseason. Inoltre l’investimento di “Hoz” sarebbe anche utile all’interno della club house. Il prima base potrebbe essere un ottimo collante tra i giovani in arrivo e i veterani come Whit Merrifield e Salvador Perez.

Il general manager dei Royals Dayton Moore ha tuttavia espresso la volontà di scendere sotto il payroll di 110 milioni nel 2018. Questo significherebbe lasciarsi sfuggire Hosmer e liberarsi di qualche altro contratto pesante.

Nel caso invece i Padres non riuscissero ad assicurarsi Hosmer, si è vociferato di un possibile ritorno di fiamma, quello di Adrian Gonzalez a San Diego. “A-Gone” ha trascorso ben cinque stagioni nel sud della California e un ritorno non sarebbe da escludere. Gonzalez è appena stato rilasciato dai Braves nella anomala trade fra Los Angeles e Atlanta. Gonzalez però ha 35 anni ed è in fase calante della sua carriera. Numerosi infortuni gli hanno permesso di giocare soltanto 71 partite nella scorsa stagione e la garanzia che possa tornare a rendere come in passato non c’è. Tuttavia è una pista percorribile. Nulla è ancora deciso, molti sono i possibili scenari e la vicenda Hosmer può prendere pieghe differenti. La sua firma non sembra imminente, ma “Hoz” può diventare uno dei regali di fine 2017 o di inizio 2018.

 

Fonte foto copertina: sportingnews.com