21
Sab, Ott

Serata di numeri rotondi per Giancarlo Stanton e Nolan Arenado

2017
Typography

Il confronto fra Marlins e Rockies è stato caratterizzato dal faccia a faccia fra Giancarlo Stanton e Nolan Arenado, due dei giocatori più potenti e determinanti in circolazione. I Marlins hanno vinto 6-3 grazie a tre punti segnati nell’ottavo inning dalle valide di Derek Dietrich e Tomas Telis (due RBIs con un triplo) contro Jake McGee.

Mentre l’emergenza bullpen a Denver continua, i Rox ringraziano di avere un punto fermo come Arenado. Il giocatore americano di passaporto dominicano ha messo a segno il suo 26esimo home run della stagione nel primo inning e così facendo ha raggiunto quota 100 RBI (punti battuti a casa) per la terza stagione consecutiva. L’ultimo a riuscirci per tre volte di fila fu Willie Stargell con i Pirates tra 1971 e 1973 e in tutte e tre quelle annate arrivò sul podio nel voto per l'MVP, ma non vinse mai. In totale sono 363 i punti battuti a casa da Arenado in questi tre anni. Il suo primo “inseguitore” è Edwin Encarnacion (303). E mancano ancora 52 partite alla fine della regular season 2017.

Va detto che il dato RBI, nell’era delle Three True Outcomes (home run, basi su ball e strikeout), ha perso la sua importanza, perché dipende troppo dalla resa del resto dell’attacco (Joey Votto lo sa bene,visto che ne ha sempre pochi, nonostante sia uno dei migliori battitori della NL). Tuttavia può essere un metro che misura la continuità del giocatore al piatto e lo slugger californiano dimostra di avere una tenuta e una produttività degna dei migliori battitori della lega.

Tra le big bat della MLB c’è anche Giancarlo Stanton e anche lui, come Arenado, ha lasciato il segno nel match di venerdì. Sul punteggio di 3-1 dopo un punto nel quinto dei Marlins e il longball dell’esterno dei Rockies Gerardo Parra, Big G ha colpito contro Jon Gray il suo 40esimo fuoricampo dell’anno per dimezzare il margine.

Stanton è in una forma pazzesca, per chi non lo avesse notato. Ha racimolato 19 fuoricampo nelle ultime 31 partite e in poco tempo ha preso il possesso solitario della classifica dei fuoricampo in MLB con un margine cospicuo sullo zoppicante Aaron Judge, fermo a 35. Il ritmo di Stanton è diventato forsennato nell’ultimo mese di gioco e gli ha permesso di diventare il secondo giocatore della storia della franchigia dopo Gary Sheffield (chiuse il 1996 con 42 homers). Oltretutto la soglia di 40 home runs a metà agosto non è facile da raggiungere. Chris Davis degli Orioles nel 2013 fu l’ultimo a battere 40 home runs in 114 partite. I prossimi traguardi per l’esterno dei Marlins sono il centesimo fuoricampo a Marlins Park, la sua casa dal 2012, e il 250esimo home run della carriera (ora è a 248).

Nello stesso sesto inning Yelich segna il punto del pareggio su una volata di sacrificio di JT Realmuto e l’epilogo del match si decide con la battaglia fra bullpen che vede i Marlins vincitori grazie a 3.2 riprese inviolate concluse da Brad Ziegler.

Sabato a Marlins Park si terrà la seconda sfida della serie (Jeff Hoffman vs Justin Nicolino la sfida sul monte di lancio) e non resta che attendere le prossime faville di Stanton, Arenado e degli altri battitori potenti delle due squadre.

 

Fonte foto copertina: nydailynews.com