13
Mer, Dic

Si muovono i rilievi: Watson e Cingrani ad LA, Kintzler va a Washington

Mercato
Typography

Nel pieno delle ultime fasi concitate del mercato due delle maggiori contender in National League si sono mosse per rinforzare i propri bullpen in vista del rush finale e dei playoff, che li vede ormai quasi qualificati.

Stiamo parlando dei Dodgers e dei Nationals che hanno bussato a varie porte prima di portarsi a casa pedine importanti quali Watson e Cingrani, volati a Los Angeles, e Kintzler, accasatosi invece nella formazione capitolina.

 

Dopo essere passati sopra al nome di Zach Britton, probabilmente per richieste troppo alte da parte degli Orioles, i Dodgers hanno puntato immediatamente su Tony Watson dei Pirates in cambio di due prospetti fuori dalla Top 20 quali Oneil Cruz (3B/SS) e Angel German (RHP).

Watson, 32 anni mancino, quest'anno sta vivendo la stagione statisticamente peggiore della sua carriera (se si esclude il 2011 quando fu chiamato a metà anno), con un record di 5-3, 3.66 ERA, 4.61 xFIP ed un crollo nel numero di strikeout (6.75 K/9) dovuto ad un minor utilizzo della fastball rispetto agli anni passati.

Watson sarà free agent in inverno ed il suo salario per questo 2017 ammonta a $5.6M.

 

Un altro mancino giunto nella Città degli Angeli, questa volta da Cincinnati, è Tony Cingrani, 28enne con passato da partente più che dignitoso, prima che una catena di infortuni – tuttora in corso – lo relegassero nel bullpen, dove ha incominciato a mettere insieme prestazioni non proprio incredibili. In questa stagione, anche a causa di un problema agli addominali obliqui che gli hanno permesso di lanciare solo 23.1 riprese, ha subito 14 punti e ben 9 fuoricampo (3.47 HR/9).

In cambio di Cingrani che sarà sotto arbitrato fino al 2019 i Dodgers hanno mandato ai Reds l'esterno Scott van Slyke ed il catcher Hendrick Clementina.

 

L'ultima mossa tra i rilievi, che questa volta vede protagonisti i Nationals, è quella che ha permesso a Brandon Kintlzer di andare da Minneapolis a Washington, dove sarà chiamato molto probabilmente a prendere in mano le chiavi del nono inning in casa Nats.

Il 33enne di Las Vegas (che compie gli anni quest'oggi) ha ottenuto il primo riconoscimento in carriera con la convocazione all'ultimo All Star Game a seguito di una prima metà di stagione che lo ha visto lanciare con una media ERA di 2.29 e mettere insieme un totale di 29 salvezze, sostituendo più che degnamente Glenn Perkins.

Washington sarà chiamata a pagare circa $1M rimanente sul contratto del giocatore, che sarà free agent a fine stagione, ed al suo posto ha mandato ai Twins il mancino prospetto #17 Tyler Watson più $500K da utilizzare per il mercato internazionale.

Foto: reviewjournal.com