20
Dom, Ago

Sonny day in New York: Gray passa agli Yankees

Mercato
Typography

Ad un'ora dall'ultimo rintocco sull'orologio prima del termine della Trade Deadline gli Oakland Athletics hanno ufficializzato il passaggio del pitcher destrorso Sonny Gray ai New York Yankees in cambio di tre prospetti di primo livello, quali Fowler, Mateo e Kaprielian.

 

La notizia era già nell'aria da diversi giorni, quando i rapporti tra Billy Beane e Brian Cashman si sono intensificati permettendo al General Manager dei Bronx Bombers di superare la concorrenza di Brewers, Braves, Astros e Dodgers.

 

Sonny Gray, 27enne nativo di Nashville, è in Major League dal 2013 diventando fin da subito una delle pedine chiave di Oakland, potendo anche vantare una chiamata alll'All Star Game del 2015.

In totale il prodotto di Vanderbilt in carriera ha un record di 44-36, 3.42 ERA, 3.57 xFIP, 7.75 K/9, 2.87 BB/9 e 0.79 HR/9, numeri notevolmente modificati da un 2016 “annus horribilis” della sua giovane carriera (5-11, 5.69 ERA e tanti problemi fisici).

 

Quest'anno, nonostante ancora qualche problema fisico, Gray sembra essersi ripreso: 6-5 di record in 97 IP, 3.43 ERA ed un aumento nel numero di strikeouts (94, pareggiando già ora il numero del 2016 con venti riprese in meno).

 

Il giocatore è sotto contratto fino al 2019 con la formula dell'arbitration e quest'anno guadagnerà $3.575M, diventando dunque free agent al compimento dei trent'anni.

 

Gli Athletics, che insieme al loro ace mandano a New York $1.5M utilizzabili nel mercato internazionale, ricevono in cambio tre interessanti prospetti dal farm system degli Yankees: Dustin Fowler (OF), Jorge Mateo (SS) e James Kaprielian (RHP).

 

Fowler, 22 anni e prospetto numero 4 dell'organizzazione degli Yankees, ha debuttato a fine giugno in Major League contro i White Sox, per uscire però a partita in corso con la rottura del tendine rotuleo che lo costringerà in infermeria fino a fine stagione.

 

Mateo, 22enne interbase dominicano, lo scorso anno era dato come numero uno nella farm degli Yankees, salvo poi perdere piano piano posizioni con l'andare del tempo, fino a scendere alla posizione #8. Dotato di ottime gambe e un ottimo braccio, Mateo potrà rivelarsi una pedina fondamentale nello scacchiere difensivo di Oakland, potendo essere utilizzato anche come esterno.

 

Infine Kaprielian, 23 anni, è sempre stato molto seguito fin dal suo arrivo a New York dopo il draft del 2015 in uscita da UCLA, ma diversi problemi fisici l'hanno sempre limitato. L'ultimo, più grave di tutti, una Tommy John Surgery a cui si è dovuto sottoporre questo aprile e che lo terrà lontano fino al 2018.

Foto: mercurynews.com