17
Lun, Dic

ESCLUSIVA MLBITALIA - Tyler Naquin sulla World Series degli Indians: “Un premio meritato per il nostro lavoro”

2016
Typography

DCT160705034 Tigers at Indians

Non sarà nel lineup, ma ha fatto brillare gli occhi dei tifosi di Cleveland con una stagione da rookie notevole. Ha giocato esterno centro per gran parte dell’anno prima di qualche comprensibile difficoltà al termine dell’anno. Parliamo di Tyler Naquin, il quale ha concesso qualche minuto con noi prima di entrare nel club house con i compagni.

Primo anno in carriera in MLB ed è già World Series. Te lo aspettavi?

All’inizio della stagione lottavo per un posto nel roster e sono riuscito ad ottenerlo, poi tanto lavoro mi ha dato grandi soddisfazioni. Senz’altro questo è un momento straordinario che non dimenticherò mai.

Come vivrai il primo at-bat della carriera ed il primo nella World Series? Ci saranno emozioni diverse?

Sarò più calmo, nel senso che giochiamo contro una squadra forte. Noi siamo una squadra altrettanto forte. Sarà un grande divertimento questa serie. Questo primo anno in MLB me lo ricorderò per sempre.

Cosa rende così speciale questa squadra?

Il lavoro sodo, tanto lavoro sodo prima della partita già a partire di Spring Training. E’ un lavoro di tutti, tra Lindor, Nap (Mike Napoli, ndA), Rajai (Davis), e così via. C’è tanta energia, quando c’è bisogno di una valida la otteniamo.

Come affronterai la partita visto che sarai probabilmente chiamato per fare il pinch-hitter?

Essere pronto con qualche swing nel batting cage. Spero che segniamo abbastanza punti da non necessitare una mossa, ma senz’altro sarò pronto quando ce ne sarà bisogno.

Quale momento è stato più emozionante? La World Series o il walk-off inside the park home run (contro I Blue Jays durante la regular season)?

Difficile domanda. Questa impresa di squadra significa di più. Ci siamo guadagnati questa World Series assieme che abbiamo raggiunto passo dopo passo. Tutti hanno fatto qualcosa per conseguire l’obiettivo. La speranza è di vivere un momento ancor più bello col titolo.

Fonte foto: todaysknuckleball.com