22
Ven, Giu

La “fièvre du baseball” è tornata ad alzarsi all’Olympic Stadium di Montreal. Nella ormai consueta due giorni di baseball nella vecchia casa dei Montreal Expos, i Toronto Blue Jays dell’idolo di casa Russell Martin hanno affrontato i Pittsburgh Pirates di fronte a 43mila persone.

A dire il vero, l’interesse nella partita è stato eclissato in virtù delle recenti speculazioni, secondo le quali Montreal avrebbe trovato un gruppo di investitori pronto a soddisfare le condizioni della MLB in vista di un ritorno della MLB nella località del Quebec. “Non stiamo più cercando investitori e crediamo di avere tutti gli ingredienti per ospitare una squadra come expansion oppure per ospitare una squadra che già esiste” aveva dichiarato una persona, che ha parlato in condizione di anonimato, vicina alle trattative a La Presse Canadienne. A placare l’entusiasmo ci ha pensato Mitch Garber, ex conduttore di programmi radio, nonché uno dei volti principali assieme al sindaco nelle trattative tra MLB e Montreal, il quale ha affermato sull’emittente radio TSN 690 che “il desiderio di avere una squadra a Montreal è grande”, ma anche che le trattative non sono così avanzate come raccontato dal report de “La Presse Canadienne”.

L’anno scorso il commissioner Rob Manfred non aveva nascosto l’intenzione di portare a 32 il numero di squadre nella MLB per agevolare il calendario. Tuttavia, prima di fare ulteriori passi in avanti, restano ancora da chiarire le situazioni dei Rays e degli Athletics, entrambi ancora in cerca di nuovi stadi. La franchigia di Oakland sembra che abbia ricevuto il supporto della città, mentre negli ultimi giorni il proprietario della franchigia della Florida ha espresso tutto il suo disappunto per l’indisponibilità di due sedi in cui si poteva costruire il nuovo stadio.

Su thestar.com, il giornalista Richard Griffin ha fatto una panoramica di quanto successo negli ultimi anni e mette in evidenza anche un incontro tra Manfred e il sindaco di Montreal Denis Coderre l’anno scorso in cui sono state delineate le condizioni per costruire una franchigia a Montreal. Oltre a disporre di un capitale significativo e di una tifoseria fedele, ci sarà da sistemare lo stadio, perché, per motivi di sicurezza, sarà difficile che l’Olympic Stadium sia approvato da MLB e dall’associazione dei giocatori come l’impianto ufficiale della nuova squadra.

Al di là di altre problematiche, pare comunque che Montreal sia più vicina a tornare rispetto all’anno scorso, ma non si tratta di un ritorno imminente.

Nel frattempo Blue Jays e Pirates sono scese in campo nella loro prima esibizione. Non è stato un Olympic Stadium gremito come le occasioni precedenti, anche se bisognerà aspettare il pomeriggio di sabato per tirare le conclusioni sull’affluenza, e non è stato un finale thriller, dato che le due squadre hanno pareggiato per 1-1 al termine delle nove riprese previste. Sì, un pareggio. Le regole del baseball non sono cambiate improvvisamente, ma per le partite di esibizione ci si può fermare in parità senza ricorrere agli extra-innings.

“È un po’ più dura vivere un finale così di fronte a tante persone, ma alla fine ci stiamo preparando alla stagione” ha dichiarato Martin, accolto da una marea di applausi dal suo pubblico. “Forse gli spettatori non andranno a casa felici perché non abbiamo vinto, ma almeno non abbiamo perso.”

Le note più importanti da questa partita sono arrivate dal monte di lancio. Marcus Stroman conclude una primavera impegnativa e redditizia con quattro riprese inviolate, mentre il canadese Jameson Taillon ha subito un solo punto in tre riprese nella sua ultima apparizione prima della stagione. Dopo il punto segnato dai Jays a seguito del triplo di Barney e della rimbalzante da un punto di Kevin Pillar, i Pirates hanno risposto con il loro primo ed ultimo punto nella quinta ripresa. Adam Frazier, uno dei più in forma in questa primavera, scarica un lungo triplo contro Joe Biagini che porta a casa il punto del pareggio. Il giovane esterno prova addirittura a completare il giro per un inside-the-park home run, ma viene toccato prima di casa base da Russell Martin.

Sarà l’ultimo squillo offensivo per i due attacchi. Ci sarà tempo di vedere i tre strikeouts di Felipe Rivero (Pirates) ed il duo Grilli-Osuna in azione, ma il punteggio non si muove.

Il quarto appuntamento alla Big O si concluderà con una seconda partita sabato pomeriggio sempre tra Blue Jays e Pirates. Chad Kuhl e l’ex Pirates Francisco Liriano saranno sul monte per l’occasione.

LA DEDICA A TIM RAINES

Raines Montreal

Prima della partita, Montreal ha onorato il nuovo Hall of Famer Tim Raines che giocò per gli Expos dal 1979 al 1990. Raines, accompagnato dai suoi ex compagni Dennis Martinez, Bill Lee, David Palmer, Al Oliver e Jeff Reardon, ha salutato il pubblico con un discorso che si è concluso poi con un’ultima dedica alla seconda base che tante volte “rubò” nel corso della sua carriera. Le sue 808 basi rubate sono uno dei motivi per cui Raines è stato eletto, al decimo tentativo, nella Hall of Fame.

 

Fonte foto copertina: thestar.com

Fonte foto articolo: montrealgazette.com

Logo Sabr

LE MODALITA' DI PARTECIPAZIONE ED IL PREMIO PER IL CONCORSO LEGATO AI QUIZ SABR SU MLB ITALIA

 

Venerdì 14 è stato pubblicato il ventitreesimo quiz SABR sulle pagine di MLB Italia; si tratta del quarto quiz del mese di febbraio, per una rubrica nata il 30 di novembre dietro esplicita autorizzazione di SABR USA. L'idea originale era quella di "riempire" in modo divertente e se volete anche "educativo" il vuoto che la post-season lascia in noi appassionati, e l'idea dei quiz a cadenza bi-settimanale, tra le tante altre, ci è parsa indovinata.

rogerclemensDa qualche giorno circola in rete la clamorosa notizia, che potrebbe tranquillamente essere un fake, di un ritorno sul monte di lancio nella lega messicana di Roger Clemens, storico lanciatore che dal 1984 al 2007 ha diviso la casacca di Red Sox e Yankees, con due pause nelle franchigie di Toronto e Houston.

bumgarnerWSEvidentemente undici giorni di riposo hanno fatto bene, molto bene a Madison Bumgarner (nella foto), che dal monte di lancio di San Francisco porta i suoi Giants alla vittoria contro i Tigers, lanciando una vera e propria gemma da 7 inning, 2 valide concesse, 8 strikeout e 2 basi per ball concesse. Ci hanno pensato poi Casilla all'ottavo e Romo al nono (salvezza per quest'ultimo) a chiudere la partita senza che altre valide venissero concesse.

millerparkPrendendo spunto un po' dal sito ESPN ed un po' da Wikipedia, ecco una lista dei fatti più strani della Major League Baseball 2012:

- A Milwaukee, Wisconsin, una partita è stata sospesa causa pioggia. Lo stadio dei Brewers, però, è coperto (vedi foto).
- I Pirates hanno battuto due back to back homerun colpendo lo stesso palo in fondo al campo.
- A Toronto si è giocato l'opening game più lungo della storia. La partita, giocata il 5 aprile, è durata la bellezza di 16 innings.
- I Kansas City Royals diventano la terza squadra a perdere le prime 10 partite della stagione sul diamante casalingo. Prima di loro, solamente i Seattle Pilots nel '69 ed i D-Backs nel 2004.

giantsWS12Per la seconda volta in tre anni, i San Francisco Giants si laureano campioni del mondo. Non c'è stata veramente storia per i Detroit Tigers, che non sono riusciti a vincere nemmeno una partita nella serie finale. Un attacco, quello dei Tigers, che è stata l'arma segreta per raggiungere le world series, ma che poi è stato bloccato completamente dall'espertissimo monte di lancio dei Giants.

Si comincia, eccoci alla serie alla meglio delle sette partite che deciderà che sarà il "campione del mondo" 2012.

sandovalWSAd affrontarsi questa notte, come tutti sanno, sono stati i San Francisco Giants che hanno ospitato in gara 1 l'agguerritissima franchigia dei Detroit Tigers.

Non è bastato però a Detroit avere sul monte il pluripremiato Justin Verlander, lanciatore che

Altri articoli...

Sottocategorie

Le ultime news dai team MLB, dagli appasionati per gli appassionati. Rubriche monotematiche.

Giorno per giorno, il riassunto della giornata MLB precedente. Risultati, curiosità, video del giorno.

La regular season è finita, si inizia la cavalcata verso la World Series 2015!

Tutte le notizie del 2016 dalla Major League Baseball